Intervistato da politika.rs, Dusan Vlahovic non mette limiti alla provvidenza e parla del suo futuro.

Qual è stata la chiave della sua carriera per diventare uno dei migliori attaccanti d'Europa in così giovane età?
"Non lo so, ho una grande motivazione quando sono in campo. La chiave del mio successo è stato il momento in cui ho capito che tutto dipende da me".

Come hai vissuto i momenti dopo la partita con l'Inter quando hai sbagliato un gol?
"Siamo andati in vantaggio a San Siro, ho avuto l'opportunità di chiudere il match e assicurare la vittoria alla Fiorentina. Ma è successo quello che meno speravo. Ma questo ha rafforzato il mio carattere. Non sono mai caduto in un circolo vizioso".

Attualmente sei uno dei calciatori più ricercati in Europa. Come fa un giovane a sopportare questa pressione?
"Parlo di tutto con i miei genitori e i miei manager. Ho una grande stagione alle spalle, sono consapevole di aver fatto un passo importante per la mia carriera. La Fiorentina non è un piccolo club, ma una grande squadra in Italia, che ha una tradizione, tifosi, giocatori".


Qual è il tuo desiderio attuale: restare a Firenze o ci sono altri progetti?
"L'ho detto più volte finora: qui a Firenze si sta facendo una bella storia di calcio. Abbiamo una buona squadra, grandi calciatori, un grande sostegno da parte dei tifosi. Tutto merita rispetto. Solo Dio sa cosa accadrà nel prossimo futuro. Il mio desiderio è quello di portare la Fiorentina in Europa, perché non siamo stati in Europa per molto tempo. Per il resto, vedremo".

Qual è il tuo rapporto con il presidente Commisso?
“Commisso è un uomo serio e un grande presidente, che sa quello che vuole in ogni momento. È molto ambizioso. Ovviamente non ho nulla contro la sua volontà, perché fa tutto parte del lavoro. Non mi tiro mai indietro, non è nel mio carattere. Inseguo gli standard più elevati in tutto. Se si può trovare un compromesso con il presidente? Mai dire mai. Ma attualmente sono concentrato su nuove vittorie".

Quali sono i suoi obiettivi per il 2022?
"Voglio che il nuovo anno sia ancora migliore del precedente. Vorrei essere il migliore al mondo e fare ancora più gol. Desidero che la Fiorentina sia costantemente ai vertici del calcio italiano".

(Fonte: Firenzeviola)
Sezione: News / Data: Lun 03 gennaio 2022 alle 13:15
Autore: Alessandro Cavasinni
vedi letture
Print