Gian Piero Ventura vede un futuro roseo per la Nazionale italiana, di cui è stato commissario tecnico in una sfortunata parentesi. "Al di là di un percorso straordinariamente positivo la nota migliore è l'infornata di giovani, la crescita esponenziale di Chiesa, Bernardeschi, Sensi, Barella e quelli che arriveranno - dice a Radio Anch'io Lo Sport -. Credo si sia seminato per creare lo zoccolo duro dell'Italia del futuro. Molti stanno facendo anche le coppe e quindi l'immagine è assolutamente positiva". 

Ventura ricorda il momento in cui fu lui stesso a chiamare Barella in azzurro. "Quando lo convocai per la prima volta molti si stupirono - dice -. Oggi gioca nell'Inter e sta facendo esperienze internazionali come a Barcellona, questo non può che aiutarlo. L'augurio che faccio è che sia una tendenza seguita dalla stragrande maggioranza delle squadre".

La chiosa è sulla corsa scudetto: "La vittoria di Milano è stato un segnale fortissimo della Juventus, in generale ho avuto la sensazione che i giocatori si siano calati nel modo di pensare calcio di Sarri e potranno diventare ancora più competitivi".

VIDEO - COLOMBIA-CILE, CHE BATTAGLIA: SANCHEZ SI FERMA DOPO UN'ENTRATA DI CUADRADO

Sezione: News / Data: Lun 14 Ottobre 2019 alle 09:45
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print