Yannick Dekeukelaere, scrittore belga, ha espresso il suo amore per Romelu Lukaku attraverso un libro intitolato appunto 'Amore per Lukaku', che ha presentato ai microfoni dell'emittente radiofonica Radio 2 Antwerp. Un libro che, racconta l'autore, è incentrato sull'infanzia dell'attaccante dell'Inter: "Da bambino con radici africane, Romelu era già un giocatore molto forte. Per gelosia, molti genitori dei ragazzi che giocavano a calcio con lui lo ritenevano inaccettabile.  Una volta il genitore di un avversario ferma Romelu prima che scenda in campo, chiedendogli quanti anni avesse e da dove venisse. Fa ribollire il sangue, ma Romelu mostra al genitore la sua carta d'identità. Il suo amico Zinho Gano ricorda quei momenti e racconta quanto li abbia trovati tristi".

Dekeukelaere descrive la vita di Lukaku sulla base di decine di testimonianze, fino al recente trionfo con l'Inter: "Ora conosciamo Romelu come attaccante mondiale. Sembra ovvio. Quasi ci si dimentica quanto sia ridicolmente piccola la possibilità che un calciatore raggiunga quel livello. Tuttavia, già a sei anni Romelu era convinto che ce l'avrebbe fatta. Anche a sedici anni diceva che sarebbe diventato un grande attaccante. Ora lo dice ancora e lo rende un uomo vero, una persona molto intelligente. Inoltre, ha avuto molte persone contro di lui e ha dovuto convincerle tutte. Per me, questo è il romanticismo del personaggio Romelu Lukaku". Che, rivela in conclusione Dekeukelaere, "ha letto il libro, ma non lo ha commentato".

Sezione: News / Data: Ven 14 maggio 2021 alle 22:03 / Fonte: Vrt.be
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print