Il Professor Emilio Faroldi, Docente di Tecnologia dell'Architettura al Politecnico di Milano, ha espresso ai microfoni di Sky la propria opinione riguardo al futuro dello stadio Meazza. "Vedo in maniera critica investire determinate cifre per non ottenere un'adeguata performance. Lo stadio è un luogo, non un oggetto. L'errore del passato è stato realizzare stadi che la città ha espulso. Gli stadi devono costituire un quartiere, un isolato. Una parte di città. Un nuovo stadio moderno, contemporaneo come evoluzione logica di uno stadio dall'alta vocazione sportiva. Penso che attestarsi attorno ai 55-65.000 possa essere il corretto break even per far sì che gli stadi risultino pieni".

Sezione: News / Data: Mar 04 giugno 2019 alle 23:14
Autore: Mattia Todisco
vedi letture
Print