Continua a spaccare l'opinione pubblica la proposta del Mondiale di calcio ogni due anni. A prendere posizione anche il CIO, che si unisce al coro dei 'no'. "Il comitato esecutivo del Comitato Olimpico Internazionale prende atto dei piani della FIFA di modificare il programma delle competizioni calcistiche e di organizzare il Mondiale ogni due anni si legge in un comunicato. Diverse federazioni internazionali di altri sport, federazioni calcistiche nazionali, club, giocatori, associazioni di calciatori e allenatori hanno espresso forti riserve e preoccupazioni riguardo ai piani per generare maggiori entrate alla Fifa. Il CIO condivide queste preoccupazioni e sostiene gli appelli delle parti interessate. La maggiore frequenza creerebbe uno scontro con altri grandi sport internazionali che sono tennis, ciclismo, golf, ginnastica, nuoto, atletica, Formula 1 e molti altri e questo minerebbe la diversità e lo sviluppo di sport diversi dal calcio. L'aumento degli eventi maschili nel calendario creerebbe sfide per l'ulteriore promozione del calcio femminile. I piani, in particolare il raddoppio della frequenza dei Mondiali, darebbe luogo ad un'ulteriore, enorme, pressione sulla salute fisica e mentale dei giocatori" si legge nel comunicato diramato.




(Fonte: Sky Sport)
Sezione: News / Data: Dom 17 ottobre 2021 alle 14:46
Autore: Egle Patanè
vedi letture
Print