"Vogliamo contribuire al cambio di passo che è necessario, perché cinque anni possono sembrare tanti ma non lo sono". A dirlo è Gabriele Abbiati, consigliere comunale della Lega eletto presidente della neonata commissione Olimpiadi Milano Cortina 2026 di Palazzo Marino. Ai microfoni di Fanpage.it, Abbiati auspica che il Comune possa dare un'accelerata per la costruzione degli impianti che dovranno ospitare i Giochi invernali: "Da parte dell’amministrazione serve un cambio di passo. A Milano abbiamo la parte predominante per gli sport al chiuso. Sullo Scalo ci siamo, mi preoccupa il PalaItalia. Mi piacerebbe riflettere su quell’area. Vogliamo capire com’è la situazione. Anche la questione Palasharp è ancora abbastanza immobile, ci lascia un po’ perplessi. In generale ci hanno comunicato troppo poco.

Al centro del dibattito anche lo Stadio San Siro: "amentiamo lo stesso problema, non c’è un raccordo con l’aula. È il Consiglio comunale a dover decidere, anche se probabilmente avverrà nel prossimo mandato. Purtroppo noi siamo stati lasciati in disparte dalla giunta su tutti i temi fondamentali. Non va bene. Lo stadio fa parte del dossier olimpico e senza elementi per valutare diventa difficile. Ci aspettiamo più condivisione".

Sezione: News / Data: Ven 22 gennaio 2021 alle 20:36
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print