"Conte nuovo Trapattoni? La suggestione è forte, anche perché i due lavorarono insieme alla Juve per tre anni e Antonio non ha mai nascosto di ispirarsi a Giovanni". A dirlo è Matteo Marani, che poi prosegue il suo discorso sul percorso che potrebbe fare il tecnico dell'Inter seguendo le orme dell'uomo che ha fatto la storia dei più grandi club d'Italia: "Se Conte vincesse al primo anno anche con l'Inter sarebbe un'impresa eccezionale, quasi unica - ha spiegato il giornalista a Sky Sport 24 -. Sarebbe l'affermazione con una squadra che è decisamente inferiore alla Juve. I bianconeri del primo Conte avevano la concorrenza del Milan, ma non c'era il divario di oggi tra le prime due. Per questo dico che l'anti-Juve non è l'inter, ma Antonio Conte. Prima di lui, Spalletti ha fatto un buon lavoro, ma quella ferocia di Antonio - motivo per cui è stato preso da Marotta e Zhang - ti permette di ottenere tutto subito. E c'è un'analogia rispetto all'anno dei Record del Trap: se 30 anni fa c'era la coppia Serena-Diaz, ora ci sono Lautaro e Lukaku". 

Sezione: News / Data: Gio 05 dicembre 2019 alle 13:52
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print