Uno 'scudetto' dei bilanci per dare il buon esempio. E' la proposta lanciata dal presidente della Lazio, Claudio Lotito, che ricorda come il calcio italiano sia "tra i più indebitati in Europa, il che non fornisce alcuna garanzia di stabilità al comparto. Nella stagione 2012-13 i debiti dei nostri club erano pari a 2.947 milioni di euro (+1.9% rispetto alla stagione 2011-2012).

L'ora delle ristrutturazioni sarebbe dovuta scoccare - ricorda Lotito - già nel 2009, quando il Comitato Esecutivo Uefa ha introdotto il progetto di fair play finanziario che mirava a far estinguere i debiti contratti dalle società calcistiche e a portarle in pareggio di bilancio. Ma finora, in Italia, sono stati compiuti solo dei piccoli passi. Affinché il calcio continui ad essere un fenomeno sociale, fatto di identificazione, appartenenza ed emozioni, fattori che da soli non bastano a far quadrare i bilanci, ma che sicuramente danno la spinta per continuare, cosi come è avvenuto per l'approvazione del fair play finanziario e delle altre norme già varate, propongo e farò di tutto affinché le istituzioni sportive nazionali prendano in considerazione l'ipotesi di introdurre uno 'scudetto dei bilanci', formalmente riconosciuto, al fine di sensibilizzare i club di tutte le leghe nazionali ad investire in modo intelligente, valorizzando soprattutto i nostri giovani". 

Sezione: News / Data: Lun 09 febbraio 2015 alle 18:10
Autore: Christian Liotta
vedi letture
Print