Nel corso di ‘Sogno Azzurro’, il ct azzurro Roberto Mancini ricorda così la sua positività al Covid-19: "Essere l’allenatore della Nazionale è un grande onore, è un Pese che ha grande tradizione. Soprattutto è importante essere ct in questo momento molto difficile per il nostro Paese, le bare di Bergamo purtroppo ce le ricordiamo bene tutti. La positività al Covid-19? Diciamo che sono stato il primo allenatore in smartworking della storia del calcio. La speranza era quella di tornare negativo subito, invece mi sono negativizzato il giorno dopo la terza partita che ero fuori".

Sezione: News / Data: Mar 08 giugno 2021 alle 21:50
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print