Boris Ignatyev, ex ct della Nazionale russa dal 1996 al 1998, intervistato dal quotidiano Izvestia ha parlato del momento della Lokomotiv Mosca. Sottolineando quali conseguenze negative possa avere il mancato riscatto da parte del club rossoverde di Joao Mario: "Qualsiasi calciatore della formazione principale sarebbe una grande perdita per la Lokomotiv. Chiaramente mancano giocatori creativi. Joao Mario è uno di quelli che ha contribuito a dare qualità di gioco e risultati, e ha fatto molto per assicurarsi che Lokomotiv sia ora al secondo posto. La perdita del portoghese e l'infortunio di Anton Miranchuk possono compromettere seriamente il gioco dei ferrovieri". 

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - MATHEUS CUNHA, CHE MAGIE IN VERDEORO

Sezione: News / Data: Lun 01 giugno 2020 alle 16:11
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print