Pesante decisione della commissione disciplinare della Federcalcio francese, che ha deciso di squalificare Nicolas Anelka per 18 partite della Nazionale. Nel corso dei Mondiali l'attaccante del Chelsea era stato escluso dal gruppo dopo gli insulti rivolti all'allora selezionatore Raymond Domenech, pubblicati in prima pagina da L'Equipe. Puniti anche altri tre nazionali: 5 partite di squalifica a Patrice Evra (il capitano dei transalpini aveva guidato la rivolta), 3 a Franck Ribery (vice) e una a Jeremy Toulalan (autore del comunicato con le ragioni dell'ammutinamento).

Tutti si erano ribellati al ct, annunciando l'intenzione di boicottare l'ultimo allenamento sudafricano. Nessuna sanzione invece per Eric Abidal, che aveva chiesto al tecnico di non farlo scendere in campo nel match contro i padroni di casa.

Sezione: News / Data: Mar 17 agosto 2010 alle 23:53
Autore: Alfredo Corallo
vedi letture
Print