Arrivano dalla Spagna indicazioni non proprio piacevoli sulle tempistiche per il ritorno alla normalità nel mondo del calcio dopo l'emergenza Covid-19. Sono quelle dell'infettivologo catalano Oriol Mijà, che intervistato da Rac 1 manda un messaggio eloquente a proposito dell'eventuale riapertura al pubblico del Camp Nou: "Non si faccia prima del prossimo autunno". Finché non si troverà un vaccino o cure mediche certificate, la priorità è evitare la ripartenza della pandemia: per questo, secondo Mijà, luoghi come lo stadio del Barcellona, con i suo 100 mila posti, possono risultate una potenziale polveriera di contagi. 

Sezione: News / Data: Dom 05 aprile 2020 alle 11:56
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print