L'ex team manager della Juve - ora agente Fifa - Daniele Boaglio, parlando di calcio brasiliano in un'intervista a Tuttosport, svela un dettaglio sul passato di Philippe Coutinho: "In Italia è difficile crescere per un diciottenne, mentre in Brasile può farlo con i giusti tempi. Penso a Coutinho che a 16 anni non sembrava inferiore a Neymar. Poi l'altro ha fatto progressi straordinari, ma ho l'impressione che arrivare così presto da noi possa aver nuociuto all'interista", queste le sue parole.

Sezione: News / Data: Ven 21 settembre 2012 alle 10:44 / Fonte: Tuttosport
Autore: Mario Garau / Twitter: @MarioGarau
Vedi letture
Print