"La voglia e la speranza è di poter tornare ad allenarsi e a giocare ed è per questo che si stanno anche cercando le modifiche regolamentari per poter andare oltre il 30 giugno con il campionato". Lo ha detto Damiano Tommasi, presidente Aic, nel suo intervento ai microfoni di Radio1 all'interno del programma Centocittá. "Sappiamo che almeno per la Serie A - ha proseguito - serviranno più o meno 45 giorni e le settimane di preparazione per poter concludere tutto. Se si ha questa prospettiva siamo contenti di ripartire il prima possibile. Di sicuro, se così sarà, avremo un campionato compresso per finire la stagione e decretare i verdetti sul campo".

Oltre al tema della ripresa dei campionati, l'Assocalciatori sta lavorando sul problema stipendi. "Come sindacato rappresentiamo tutti i calciatori - spiega Tommasi -. Più della metà dei giocatori di Lega Pro, senza dimenticare la serie D, con lo stipendio paga l'affitto, i mutui e mantengono la famiglia, non percepiscono le cifre che uno immagina".

Sezione: News / Data: Ven 03 aprile 2020 alle 14:43
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print