Daniele Pradè, ds della Fiorentina, arrivato nella zona mista del Franchi dopo il pareggio di questa sera ottenuto dai viola con l'Inter, si è fermato a commentare il risultato ai microfoni dei giornalisti presenti: "Sono sfatto, sono distrutto. Il pareggio è stato un momento di sofferenza e di gioia. Sono felice per il presidente e per i ragazzi ma anche per Montella. Abbiamo buttato il cuore oltre l’ostacolo. Abbiamo dimostrato contro una squadra fortissima che siamo forti anche noi".

Il peso del gol al 92’?
"Speriamo che sia un punto di ripartenza: questo 1-1 è ossigeno puro, abbiamo fatto prestazioni non all’altezza e questo pari ci dà nuova energia e consapevolezza". 

Le dediche a Commisso e Montella?
"So quanto soffre il presidente, quanto sta male e so che periodo ha vissuto Montella. Vincenzo però è un ragazzo intelligente". 

Vlahovic?
"Ieri ho visto i suoi agenti, ho ribadito loro che il giocatore non si muove nonostante le tante squadre che ha dietro".

La chance di Eysseric al 93’?
"Un peccato". 

La Roma?
"Dobbiamo fare la stessa partita di stasera, mettendo prima il cuore e poi tutto il resto". 

Chiesa?
"Ha avuto una botta sulla caviglia e sul piede". 

Il mercato con Ribery out?
"Dovremo guardarci attorno, vedremo che opportunità ci saranno in attacco: sappiamo che qualcosa manca, ma abbiamo fatto la squadra in 50 giorni e non meritiamo questa classifica". 

Il mio contratto?
"Ho due anni con la Fiorentina, non uno: in tutto quello che faccio ci metto la vita ma tutti possono sbagliare". 

Borja Valero?
"Un giocatore stratosferico oltre che un amico”.

Sezione: L'avversario / Data: Lun 16 Dicembre 2019 alle 00:10 / Fonte: TMW
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print