Giorgio Chiellini, difensore della Juventus, commenta così a Sky Sport il ko subito oggi contro l'Inter: "Non siamo mai entrati in partita né a contrastarli davvero. Non abbiamo mai vinto un duello. Poi alla fine si parla di numeri, di tattica, ma fondamentalmente se vinci un duello sei avvantaggiato. Abbiamo affrontato una squadra che voleva vincere più di noi. ora bisogna ripartire, tra tre giorni abbiamo una finale, è sicuramente un colpo importante che però non ci deve mettere ko. Abbiamo il tempo per rimetterci in piedi consapevoli delle difficoltà che abbiamo affrontato e che affronteremo ancora nelle prossime settimane. Il duello con Lukaku? Lui è un attaccante fisico, se non usi la fisicità non riesci a fermarlo. Devi usare le maniere forti, si è visto anche quest'oggi. Puoi limitarlo ma non annientarlo, è stata tosta come è stato nelle altre volte in cui l'ho affrontato. Le partite finiscono sempre con tanti lividi".

Oggi si è visto un gap importante: "Oggi siamo stati poco bravi quando avevamo palla noi, abbiamo concesso tante ripartenza. Abbiamo sbagliato quello e la fase di non possesso dove eravamo sempre a mezza via. Non c'è un colpevole, sono stati errori di tutti. Non è stato facile cambiare la partita in itinere, ci abbiamo provato ma non ci siamo riusciti. Ora da domani bisogna resettare e pensare alla prossima partita dove ci giochiamo subito un trofeo. Quest'anno abbiamo avuto delle scintille, Barcellona forse è stata l'emblema della nostra stagione. Oggi diventa difficile commentare, di cosa parli? Quando c'è questo divario diventa difficile analizzare la partita, su fa fatica a parlare di moduli e di singoli. C'è stato un divario troppo netto. Dna Juventus diluito? Gli anni passano per tutti e i cicli finiscono, noi stiamo provando in tutti i modi a farlo continuare e a vincere il decimo scudetto di fila che sarebbe incredibile. Abbiamo avuto due blackout e li abbiamo pagati cari, penso che la gara di oggi e quella contro la Fiorentina siano state le peggiori per noi".

Sui problemi in mezzo al campo: "Abbiamo sbagliato tanto tecnicamente ma tutti, non solo i centrocampisti. Sicuramente bisognava fare di più, ma non solo in mezzo al campo".

Sezione: L'avversario / Data: Dom 17 gennaio 2021 alle 23:43
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print