"Mi fa piacere che così tante persone siano qui oggi, è la dimostrazione che la nostra fondazione è una grande famiglia. L’istruzione e la lettura sono fondamentali per l’aiuto dei bambini e puntiamo molto su questi elementi. Ringrazio la Juventus per le maglie di Cristiano Ronaldo e Dybala, il PSG che per quelle di Mbappé e Neymar e l’Atletico Madrid per quella di Griezmann. Poi c’è quella di Mauro (Icardi, ndr), ma era scontato.Tempo fa anche Messi ha inviato la sua maglietta. Ringrazio tutti". Intervistato ai microfoni di Sky Sport a margine dell’evento 'Un sorriso per Pupi, 17 anni insieme', Javier Zanetti commenta così la serata organizzata dalla sua fondazione e si concentra poi sulla sfida di Champions League contro il Tottenham: "Sarà una partita difficile, il Tottenham è una grandissima squadra e ieri ha vinto meritatamente contro il Chelsea. Anche noi abbiamo fatto un'ottima partita contro il Frosinone, ma sarà un mese difficile. Abbiamo fatto il primo passo, ora il mister e i ragazzi prepareranno al meglio il resto delle partite. Mercoledì sarò con la squadra, sarà difficile ma saremo pronti perché un risultato positivo per noi vorrebbe dire tanto".

Sula possibile convivenza tra Icardi e Lautaro:
"Sono due grandi giocatori: Mauro lo dimostra da tempo, Lautaro sta approfittando al meglio delle occasioni che gli sta concedendo Spalletti. Sarà il mister a valutare quando potranno giocare insieme, ma noi siamo contenti della crescita di tutta la squadra".

Capitolo Marotta:
"Stiamo parlando di un dirigente di grandissima esperienza e competenza che verrà ad aggiungersi a una squadra di dirigenti che sta lavorando per far crescere il club a 360°. Di recente sono stato in Cina dai proprietari: c’è grande ambizione nei confronti dell’Inter, dobbiamo continuare a crescere e non fermarci qui, portando avanti tanti progetti. La squadra in campo sta rispondendo alla grande, noi dobbiamo fare lo stesso da fuori".

Su Steven Zhang presidente:
"Un bel messaggio, si sta affezionando sempre di più alla storia dell’Inter. In questo momento dobbiamo supportare la squadra per il prossimo mese. C’è tanto lavoro da fare, ma siamo sulla strada giusta".

Un pensiero anche su River Plate-Boca Juniors, annullata per i gravi disordini causati dai tifosi:
"Mi dispiace per gli incidenti, ci aspettavamo una grande festa. Mi dispiace per il mio Paese, queste cose purtroppo accadono sempre più spesso".

Sul percorso dell'Inter in campionato:
"Stiamo continuando nel nostro percorso di crescita, ieri abbiamo avuto una grande reazione dopo la sconfitta di Bergamo. Pensiamo gara per gara. Sarà un mese tosto, ma ci stiamo preparando al meglio".

Sezione: In Primo Piano / Data: Dom 25 Novembre 2018 alle 19:55 / articolo letto 14145 volte
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8