"I tre gol segnati da Lautaro mi hanno dato una gioia enorme. So come si sente sia nei momenti buoni che in quelli cattivi". A qualche ora dall'hat trick messo a segno dal Toro con la maglia dell'Argentina nell'amichevole con il Messico, Beto Yaqué, agente dell'attaccante dell'Inter, racconta la sua emozione ai microfoni de la Oral Deportiva.

"Vedo una crescita enorme all'Inter e in Nazionale e non mi sorprende per nulla perché ho condiviso ogni momento con lui: non ha limiti", ha proseguito il procuratore dell'argentino. Che poi racconta in un'altra intervista a Tyc Sports alcuni retroscena sul rapporto che lo lega al suo assistito: "Lautaro è molto umile. Quando sono andato a cercarlo a Bahia Blanca (sua città natale ndr), non è stato facile portarlo con me perché era un ragazzo molto attaccato alla famiglia. Soffriva molto a stare lontano da casa. La fortuna è stata che i suoi genitori si sono fidati di me. Mondiale? È stata dura quella delusione, ma era preparato. Prima di andare all’Inter, gli dissi che non avrebbe faticato ad ambientarsi perché quello che si prefissa, Lautaro lo ottiene. Non è facile entrare a San Siro e giocare come nel cortile di casa". 

In coda alla chiacchierata, Yaqué butta lì anche un'idea per il futuro che certo non farà felici i tifosi nerazzurri: "Sarebbe bello vederlo con Messi al Barcellona". 

VIDEO - LAUTARO SCATENATO: TRIPLETTA E RIGORE PROCURATO, 4-0 AL MESSICO

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 11 Settembre 2019 alle 21:58
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print