Inter-Eriksen si farà. L'affare, come ribadito anche dalla nostra redazione nella serata di ieri (RILEGGI QUI), non è a rischio. Le parole di José Mourinho (LEGGI QUI) vanno interpretate come normale dinamica nel gioco delle parti. Stasera il Tottenham giocherà contro il Norwich e  il danese potrebbe anche scendere in campo, ma questo non cambia i suoi piani: lui vuole l'Inter e l'Inter avrà.

A breve un aggiornamento, forse quello decisivo. "L’appuntamento è per le 15 - scrive la Gazzetta dello Sport -. Più o meno alla stessa ora di giovedì. Da una parte Marotta e il d.s. Piero Ausilio, dall’altra Daniel Levy e i suoi più stretti collaboratori. Il dialogo sul prezzo del cartellino non offre aggiornamenti: l’offerta interista resta a quota 15, ma soprattutto la richiesta inglese non scende sotto i 20. E ciò consiglia ai nerazzurri di non toccare, per ora, l’argomento bonus. Ma è certo che nel prossimo round (domani o venerdì) i vertici interisti alzeranno l’offerta della parte variabile. Ieri da Londra rimbalzava già l’eco di una proposta di 18 milioni. In parte fissa o con i bonus? L’Inter non conferma, ma è chiaro che se oggi la voce vendite porterà i ricavi preventivati (20 milioni), allora, sarà più facile chiudere il cerchio inglese. Senza trascurare mai il ruolo di Martin Schoots, l’agente di Chris, che anche ieri era nella sede del Tottenham per trattare una buonuscita che porti dei risparmi all’attento Levy".

VIDEO - COME CALCIA TAHITH CHONG: UN CAMPIONARIO DI COLPI DA CAMPIONE

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 22 Gennaio 2020 alle 08:20 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print