Sono ore decisive in casa Roma per decidere il futuro di Edin Dzeko. In attesa di capire come si concluderà il ribaltone societario in casa giallorossa, l’attaccante bosniaco resta sempre tra i possibili partenti, soprattutto dopo le parole pronunciate dopo l’eliminazione in Europa League per mano del Siviglia. Come riportato da Tuttosport, l’Inter è ancora sulle sue tracce. Antonio Conte lo vuole come vice-Lukaku per la prossima stagione, che potrebbe rappresentare l’annata della svolta per la formazione nerazzurra. Dal canto suo Dzeko, prima di prendere qualsiasi decisione, vuole prima parlare con la nuova proprietà, anche perché a breve diventerà padre per la terza volta e vorrebbe evitare un trasferimento.

Se rimarrà, lo farà comunque a 7.5 milioni a stagione, senza alcuna spalmatura di ingaggio. E la Roma? Non può far altro che rimanere in una posizione d’attesa. Anche perché nemmeno a Trigoria, l’attuale dirigenza è a conoscenza delle strategie della nuova proprietà. Qualora rimanesse il Ceo Fienga - e Dzeko dovesse partire - il sostituto ideale è stato individuato in Arkadiusz Milik. Soprattutto adesso che lo sponsor principale del polacco alla Juventus, Maurizio Sarri, non c’è più. A Trigoria avrebbero anche le pedine di scambio ideali (Under e Veretout) per abbassare la quotazione che De Laurentiis (50 milioni) dà al centravanti. Che tuttavia andrebbe convinto visto che, come accaduto con Icardi lo scorso anno, in Italia s’è già promesso al club bianconero.

VIDEO - ALLA SCOPERTA DI... - VITALIY MIKOLENKO, UN TALENTO IN OTTICA INTER

Sezione: In Primo Piano / Data: Sab 15 agosto 2020 alle 10:52
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print