La pandemia Covid-19 sta avendo un impatto pesante sull'industria del calcio. Un impatto che il Cies ha quantificato in un calo del 28% alla voce 'valori di mercato', nel caso in cui i top 5 campionati nazionali europei non dovessero vedere scritta la parola fine. Questo segno meno - si legge nello studio effettuato dall'Osservatorio sul calcio di Neuchatel - è calcolato sulla base di diversi fattori quali l'età dei giocatori, la durata del contratto, il percorso di carriera e le prestazioni recenti. Per intendersi, la perdita maggiore in termini relativi riguarda i calciatori che invecchiano con contratti a breve termine che hanno giocato meno partite durante la stagione in corso rispetto alla precedente. La perdita percentuale maggiore potenziale per club è stata registrata per l'Olympique Marisglia: -38%. Appena sotto l'OM c'è l'Inter con un -35,7 per cento, praticamente 276 milioni di euro in fumo sommando i valori dei venti giocatori più costosi (da 773 milioni di euro all'11 marzo a 497 del 30 giugno). A questo link la classifica completa. 

Sezione: In Primo Piano / Data: Lun 30 marzo 2020 alle 11:00
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print