Derby di mercato milanese per Martin Caceres, ricostruito oggi da La Gazzetta dello Sport. Il difensore uruguaiano in scadenza a giugno non trova l'accordo per il rinnovo con la Juve e ora Inter e Milan sono pronte a darsi battaglia. Il suo agente, Daniel Fonseca, "vorrebbe il pagamento completo della provvigione, come se l’uruguaiano fosse un nuovo acquisto. Marotta, però, non è d’accordo anche perché la società bianconera ha messo nel bilancio dell’esercizio 2011-12 una spesa di 207.000 euro a favore del procuratore".  

A questo punto, riporta la rosea, entra in gioco l'Inter, "disposta a versare alla Juve 3,5 milioni per il cartellino. È un particolare non secondario, perché la Juve prese Caceres a gennaio 2012 dando al Siviglia 1,5 milioni per il prestito e poi lo acquistò definitivamente a luglio 2012 in cambio di 8 milioni. Se Martin cambiasse club nella prossima estate a parametro zero, la Juve avrebbe ammortizzato l’intera cifra. Se invece il giocatore cambiasse squadra a gennaio, i bianconeri dovrebbero incassare almeno un milione per evitare la minusvalenza. Così la disponibilità dell’Inter a versare 3,5 milioni è sicuramente accolta con interesse in Corso Galileo Ferraris". 

I nerazzurri, però, devono fare i conti con la concorrenza del Milan. "La società rossonera ha proposto a Caceres un quadriennale (con opzione per il quinto anno) a 4 milioni netti a stagione più i bonus: un ingaggio da top-player per un calciatore che ad aprile festeggerà il 29° compleanno. C’è però una differenza fondamentale tra Milan e Inter: i nerazzurri sono pronti ad acquistare Martin subito, i rossoneri avevano preventivato l’operazione per la prossima estate in quanto adesso il budget è decisamente ridotto. L’inserimento dell’Inter può spiazzare il Milan, che per venire incontro alle esigenze della Juve (che non intende lasciar partire Caceres gratuitamente a gennaio) dovrebbe cedere alcuni dei numerosi esuberi della sua rosa per trovare la cifra da girare a Marotta".

Il futuro del giocatore rimane così un rebus. "A gennaio la Juve dovrà decidere se procedere con il rinnovo (convincendo Fonseca ad abbassare le pretese), se lasciare libero il giocatore in estate oppure se cederlo subito. In questo momento sono plausibili tutte le soluzioni. L’impressione è che in caso di addio in estate il Milan sia nettamente favorito, mentre adesso l’Inter abbia un piccolo vantaggio che i rossoneri possono comunque colmare accettando di pagare il cartellino alla Juve".

Sezione: In Primo Piano / Data: Mer 30 dicembre 2015 alle 08:00 / Fonte: La Gazzetta dello Sport
Autore: Daniele Alfieri / Twitter: @DaniAlfieri
Vedi letture
Print