"Inter? Ovviamente non posso commentare accordi non avvenuti, ma certamente stiamo valutando di investire nell'industria dello sport, che siano Leghe o proprietà di club. E il club dovrebbe essere, nel mio pensiero, un club con alte possibilità di competere ai massimi livelli". Parole e musica di Nikos Stathopoulos, manager di Bc Partners, in un’intervista esclusiva concessa a Bloomberg. Stathopoulos, per la cronaca, si occupa di controllare i deal italiani e avrebbe in mano il dossier sul club nerazzurro per conto del fondo con sede a Londra, da tempo in trattativa con Suning

"Stiamo approcciando il mondo dello sport da un punto di vista dei contenuti - aggiunge il greco -. Lo sport è una grande fonte contenuti di alto valore. E' live, è unico e un contenuto del genere ha valore. Come musica e cinema, lo sport ha contenuti molto attraenti per il pubblico. Lo sport è un’industria a cui stiamo guardando sempre di più ed è un’industria in crescita. La monetizzazione dei contenuti è un trend che vedremo sempre di più, lo sport non è un settore con regole come tutti gli altri settori industriali e i fondi di private equity possono essere catalizzatori nel rendere istituzionale un settore che è molto attraente e in crescita".

Stathopoulos, infine, si esprime sull'ingresso dei fondi parziale o totale in una realtà: "Non credo ci siano grandi differenze, visto che molte delle trattative con le Leghe riguardano quote di minoranza. I fondi porterebbero capitale e potenzialmente anche più professionalità, più disciplina e più regole in leghe e in club che oggi sono guidate da un punto di vista più individuale. Non credo che debba esserci nessuna preoccupazione per l’ingresso di chi ha portato più disciplina e regole nei settori dove ha investito precedentemente".  

VIDEO - L'INTER DOMINA, D'AMBROSIO JR FESTEGGIA SUI SOCIAL

Sezione: In Primo Piano / Data: Mar 02 marzo 2021 alle 16:14
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print