Edin Dzeko all'Inter con Antonio Conte: Tuttosport ne è certo. "Spalletti ha iniziato a capire che lui non era nel futuro dell’Inter quando Piero Ausilio ha iniziato il pressing sul centravanti bosniaco, considerato che i due a Roma non si erano lasciati bene - si legge -. Conte invece Dzeko l’avrebbe voluto con sé al Chelsea ma i suoi desideri si arenarono al gong del mercato di gennaio. Tra le caratteristiche che più piacciono di Dzeko c’è proprio la capacità di giocare per la squadra e fare da collante tra i reparti. All’Inter tutti hanno promosso senza reticenze il giocatore e la volontà è quella di chiudere anche in tempi brevi la trattativa. Questo anche perché Conte rischia di partire per la prima parte del ritiro a Lugano in piena emergenza attaccanti: Martinez sarà in Copa America (in programma in Brasile dal 14 giugno al 7 luglio), mentre Icardi sarà sul mercato".

Possibile, insomma, che i nerazzurri acquistino non uno, ma due punte. E Dzeko sarebbe una di queste, anche nel malaugurato caso di mancata qualificazione in Champions (mentre altri come Lukaku, Richarlison e Chiesa potrebbero diventare irraggiungibili). "Il fatto che l’accordo tra il centravanti e il club giallorosso andrà in scadenza nel 2020 è un altro assist a favore di Beppe Marotta che conta di spendere non più di 10-12 milioni per il cartellino - assicura TS -. Il giocatore all’Inter firmerebbe l’ultimo contratto (probabilmente triennale) importante di carriera mantenendo intatte le possibilità di poter completare la collezione di trionfi dopo aver già conquistato Bundesliga (con il Wolfsburg) e Premier (con il Manchester City). Dzeko è considerato da Conte e Marotta un elemento fondamentale anche per aumentare la leadership all’interno di uno spogliatoio dove mancano giocatori che in carriera abbiano vinto tanto. Lo stesso spirito che ha convinto l’Inter a ingaggiare pure Diego Godin e che ha indotto Marotta e Ausilio a fare alcune riflessioni su Fernando Llorente che si svincolerà dal Tottenham. Conte sa quanto può essere utile avere un attaccante simile per completare il reparto e l’interessato non disdegnerebbe per nulla un ritorno in Italia".  

VIDEO - ACCADDE OGGI - LA NOTTE DI MADRID: BAYERN-INTER 0-2, SIAMO CAMPIONI D'EUROPA

Sezione: Focus / Data: Mer 22 Maggio 2019 alle 08:30 / Fonte: Tuttosport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print