"Il Consiglio di Lega, riunitosi oggi pomeriggio, ha confermato, per quanto riguarda il rapporto con i licenziatari dei diritti audiovisivi, la linea del rispetto dei contratti, in ottemperanza alle delibere assunte dall'Assemblea dello scorso 13 maggio". Lo rende noto la Lega Serie A con una nota ufficiale diramata pochi minuti fa. 

"Il Consiglio di Lega ha, inoltre, analizzato le diverse ipotesi di calendario che consentano la disputa di tutte le restanti gare di Serie A TIM e di Coppa Italia e ha deciso, nelle more dell'incontro istituzionale che si terrà giovedì con il Ministro per le Politiche giovanili e lo Sport Vincenzo Spadafora, di aggiornarsi su questo tema venerdì mattina".

L'assemblea, che si terrà in videoconferenza, è stata convocata d'urgenza alle 9.30 di venerdì in prima convocazione e, occorrendo, alle 11.30 in seconda convocazione: all'ordine del giorno c'è anche l'analisi del 'piano B', ossia un format con brevi fasi di playoff e playout nel caso non ci fossero le condizioni per disputare tutte le partite, come previsto dal comunicato dell'ultimo Consiglio della Federcalcio. L'assemblea affronterà anche il tema dei rapporti con i licenziatari dei diritti tv, Sky, Dazn e Img, che non hanno pagato l'ultima rata della stagione. 

Sezione: Focus / Data: Mar 26 maggio 2020 alle 19:44 / Fonte: legaseriea.it
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print