In casa Inter torna a spaventare l'ombra del Covid-19. Dopo la comunicazione della positività al virus di Marotta, Antonello, Ausilio, Capellini e un membro dello staff tecnico, si sono intensificati ulteriormente i controlli ad Appiano Gentile. Da evidenziare come i tre dirigenti avevano partecipato all'elezione di Gravina lunedì a Roma e poi come i due a.d. erano stati al funerale di Bellugi martedì. A preoccupare è soprattutto la positività dell'elemento del corpo tecnico, che mercoledì aveva partecipato alla seduta di allenamento (con regolare mascherina) vista l'iniziale negatività riscontrata nel test. Secondo la Gazzetta dello Sport, l'idea è che poi si sia positivizzato in giornata, quindi con carica virale bassa. In ogni caso, in modo precauzionale, i giocatori hanno poi fatto le docce ognuno nelle proprie stanze. E oggi si attendono gli esiti del nuovo giro di tamponi alla squadra fatto ieri: "Come l’Inter sa bene, in questi casi è oro ogni giorno guadagnato senza nuove positività", sottolinea la rosea.

In casa nerazzurra, l'ultimo ad aver contratto il Covid-19 era stato Kolarov, guarito lo scorso 4 dicembre. Prima di lui c'erano stati Bastoni, Skriniar, Nainggolan, Young, Radu, Gagliardini, Brozovic e Padelli.

VIDEO - LA CURVA NORD RIACCOGLIE STANKOVIC A MILANO: CORI, FUMOGENI E MEGA STRISCIONE

Sezione: Focus / Data: Ven 26 febbraio 2021 alle 08:27 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print