“Il Getafe è una squadra ostica che mi ricorda molto il primo Atletico di Simeone. È una squadra che lotta su tutti i palloni, che non cerca molto il gioco, ma il gioco diretto. E ha due punte davanti che sanno fare molto bene il loro lavoro e che sono molto esperti”. Intervistato da SkySport, Samir Handanovic inquadra così il Getafe, prossimo avversario del’Inter in Europa League: “Non ho nessuna paura: essere fermi e riposati ti dà qualcosa e qualcosa te la toglie. Noi ormai giochiamo ogni re giorni e siamo entrati un mese e mezzo nel ritmo. Stiamo bene e aspettiamo la partita di domani”.

“E’ un’occasione per tutti - continua il capitano nerazzurro -, siamo pronti a dare il massimo e vediamo dove arriveremo. Tutta la stagione lottiamo, ultimamente avevamo più tigna o cazzima, come dicono i napoletani. In più tutti si preoccupavano di non prendere gol e questo è positivo. La squadra sta dimostrando di stare bene fisicamente e psicologicamente: quello che succede intorno a noi penso che non ci può disturbare perché uno quando entra in campo pensa a giocare, non alle chiacchiere che si fanno fuori dal campo”. 

Sezione: Focus / Data: Mar 04 agosto 2020 alle 21:12
Autore: Stefano Bertocchi / Twitter: @stebertz8
Vedi letture
Print