Antonio Di Natale scommette su Alexis Sanchez. L’ex attaccante dell’Udinese ha parlato oggi ai microfoni de La Gazzetta dello Sport, analizzando il possibile ritorno in Italia, all’Inter, del cileno: “Sanchez all’Inter sarebbe un colpo straordinario. Scommessa più per il giocatore o più per il club? Direi per entrambi. E la vinceranno insieme. Alexis è un professionista esemplare, uno che arrivava sempre con grande anticipo agli allenamenti e che in campo non si è mai risparmiato. Torna in Italia dove ha lasciato un bellissimo ricordo di sé e lo fa per espressa volontà di un grande allenatore come Conte, che lo voleva già ai tempi della Juve, quando Alexis giocava con me a Udine. Ci sono tutti gli ingredienti per una grande stagione. Ha bisogno di fiducia e Conte lo conosce bene: sono certo che farà benissimo. Gli ultimi 18 mesi difficili? Credo abbia avuto qualche problema fisico e di sicuro un ambientamento difficile. Sanchez è un calciatore che ha bisogno di giocare con continuità e sentirsi importante per rendere al massimo. Al Manchester questo non è successo, ma è impossibile mettere in discussione il suo talento”.

Dal 3-5-2 di Guidolin a quello di Conte: “Beh, con quel sistema di gioco è diventato un giocatore decisivo e avere accanto un gigante come Lukaku lo aiuterà a ritrovarsi in fretta. Alexis da seconda punta diventa immarcabile con la sua potenza in velocità. E poi vede la porta come un vero centravanti: vedrete, farà tanti gol. Se mi aspettavo un suo ritorno in Italia? In Inghilterra il suo ciclo sembrava finito. C’era bisogno di una nuova sfida e in effetto l’Inter è il club giusto per rilanciarsi e Conte il miglior allenatore per tornare a grandi livelli. E Sanchez avrà una grande voglia di mettersi in mostra”.

Sulla Serie A: “Sarà un torneo molto più equilibrato rispetto all’anno scorso. La Juve è favorita ma l’Inter ha fatto un grande mercato così come il Napoli, che avrà anche il vantaggio del secondo anno con Ancelotti. Il Napoli negli ultimi anni ha fatto sempre delle grandi stagioni ma è stato sfortunato a incrociare sul suo cammino una Juventus super, senza la quale De Laurentiis avrebbe vinto due o tre campionati. E poi mi incuriosisce molto la Roma: Fonseca è un allenatore molto bravo e la rosa è un giusto mix tra calciatori esperti e giovani di talento”.

VIDEO - ALEXIS SANCHEZ IDOLO DEL CILE, QUANTE MAGIE CON LA "ROJA"

Sezione: Focus / Data: Lun 19 Agosto 2019 alle 13:40
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print