"In avvio abbiamo subito preso gol, quindi sicuramente è stata una mazzata psicologica. Però poi abbiamo ripreso a giocare dopo la sofferenza, ribattendo colpo su colpo. E non dimentichiamo che il Verona è una squadra molto fisica e devi affrontarla alla stessa loro intensità. La risposta dei ragazzi è stata importante per impegno e abnegazione, c'è il rammarico per aver lasciato 2 punti nell'unico tiro in porta del Verona del secondo tempo". Queste le parole di Antonio Conte che parla a InterTV dopo il 2-2 del Bentegodi.

Venti punti persi da situazione di vantaggio: come mai?
"C'è un aspetto positivo, quello che andiamo in vantaggio. Poi evidentemente non gestiamo bene la situazione, come ci è capitato anche col Sassuolo e col Bologna. A volte ci sono situazioni poco fortunate, altre volte ci mettiamo del nostro. Cerchiamo di lavorare tanto per provare ad alzare il livello".

Molta verticalità su Lukaku: era preparata così?
"Si prepara anche in base all'avversario. Loro portavano pressione a tutto campo e si creavano duelli individuali. In questo modo, li abbiamo messi in seria difficoltà. La cosa più semplice in questi casi è andare con palla diretta sulle punte, creando un due contro due".

Sezione: Focus / Data: Ven 10 luglio 2020 alle 00:20 / Fonte: InterTV
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print