Nei giorni scorsi, Wanda Nara ha chiamato Antonio Conte. Secondo quanto riferisce il Corriere dello Sport, la moglie-agente di Mauro Icardi ha voluto perorare la causa dell'ex capitano nerazzurro, spiegando al nuovo allenatore che si sarebbe messo a sua disposizione, pur sapendo di partire in fondo alle gerarchie, con la volontà di dimostrare l'attaccamento alla squadra. "No, grazie", la risposta di Conte. "Il tecnico ha spiegato che nella sua idea di Inter, per Maurito, non c’è posto - riferisce il quotidiano romano -. E che si tratta di una decisione condivisa in toto con la società, senza la possibilità di correzioni o inversioni di rotta. La chiacchierata, se così può essere definita, si è conclusa sostanzialmente così. L’allenatore nerazzurro, infatti, non ha concesso margini per approfondimenti o spiegazioni. Wanda ha provato a dare la sua versione sulle vicende dello scorso campionato, dalla degradazione allo stop di 50 giorni per i problemi al ginocchio, fino ai rapporti con lo spogliatoio, ma Conte è rimasto fermo sulla sua posizione". Il precedente di Diego Costa nel Chelsea fa intendere come Conte, una volta presa la decisione, non torna indietro.
 
E ora? "A questo punto, la prossima puntata del rapporto con l’Inter sarà l’inizio del ritiro, il prossimo 7 luglio, con conseguente partenza per Lugano - spiega il Corsport -. In casa nerazzurra, per la verità, si era anche ragionato sull’eventualità di lasciare a casa Maurito, vale a dire di non convocarlo per la settimana di preparazione nel Canton Ticino oppure per la tournèe in Cina. Tale ipotesi, però, è prontamente decaduta. Una presa di posizione del genere, infatti, avrebbe potuto avere conseguenza legali, concedendo un appiglio agli Icardis per chiedere la risoluzione del contratto". 

VIDEO - SKRINIAR SCATENATO IN VACANZA. E PARTE IL CORO: "CO-COME MAI..."

Sezione: Focus / Data: Dom 23 Giugno 2019 alle 08:39 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print