Andy Brehme, vecchia gloria nerazzurra, ha rilasciato un'intervista ai microfoni di InterTV. Di seguito le sue dichiarazioni.

Cosa provi ad essere qui, nella sede dell'Inter? Per te è un po' come tornare a casa?
"Sì, mi piace tantissimo tornare qui a Milano. Ho ancora tantissimi amici, tra cui alcuni ex compagni. Mangiamo diverse volte insieme. Oggi visito per la prima volta la nuova sede: è bellissima e molto grande. Mi ricordo la vittoria dello Scudetto dei record, la Coppa Uefa... I tifosi facevano sempre un gran casino. Qui c'è una bella atmosfera".

Dopo la sconfitta dell'Olimpico, l'Inter di Antonio Conte è ancora in corsa per il titolo nazionale?
"L'Inter gioca bene. Ha pareggiato 1-1 in casa contro l'Atalanta, che è una grande squadra. Diciamo che due punti sono stati persi col Cagliari. Peccato per la sfida dell'Olimpico contro la Lazio. Ma il campionato non è finito, l'Inter gioca molto molto bene".

Sei molto legato a Trapattoni: noti similitudini con Conte?
"Entrambi durante le partite si sbracciano, lavorano con passione

Da ex terzino, cosa pensi di Ashley Young?
"L'inglese è un grande calciatore, ha giocato tanti anni in Inghilterra. Credo sia un terzino forte, sia tecnicamente che mentalmente".

Inter-Sampdoria ai tuoi tempi era una sfida Scudetto: un tuo pronostico sul prossimo incontro del Meazza?
"L'Inter ha bisogno dei tre punti, se vuole vincere lo Scudetto. Ma anche ai blucerchiati serviranno punti: sarà una bella sfida, ma vincerà sicuramente la mia squadra, ovvero l'Internazionale".

Sezione: Focus / Data: Mar 18 Febbraio 2020 alle 19:55
Autore: Andrea Pontone / Twitter: @_AndreaPontone
Vedi letture
Print