Ultime pratiche burocratiche da firmare e poi volerà a Milano. Alexis Sanchez è un nuovo attaccante dell'Inter, che verserà al cileno 5 milioni sui 12 di stipendio. Un vero e proprio affare quello della dirigenza nerazzurra. Almeno dal punto di vista economico, poi toccherà al campo dare il responso tecnico.

Dicevamo dei 12 milioni netti di ingaggio: cinque accollati da Suning, il resto sarà a carico del Manchester United, che qualcosa risparmierà anche grazie al El Niño Maravilla. Quest'ultimo, infatti, ha rinunciato a 500mila euro per favorire la chiusura immediata dell'operazione. In prestito secco e senza diritto, visto che Sanchez ha altri due anni di contratto con lo United a cifre mostruose (12 milioni netti a stagione) e per questo l'intesa sullo stipendio - in caso di riscatto - era ancora tutta da definire. Possibile che si lavori su base triennale, ma servirà magari una buonuscita inglese. Così come sulle cifre del riscatto ballava ancora qualche milione tra la proposta nerazzurra e le richieste inglesi. Tanti fattori ancora in ballo, troppi. Se ne riparlerà in primavera, quando a Milano sperano di essersi goduti la rinascita dell'ex Arsenal. Un destino che farebbe tutti felici, anche dalle parti di Old Trafford dove risparmierebbero uno stipendio pesante.

Ci sarà tempo e modo di affrontare tutte queste questioni. Prima di lasciare Manchester, Sanchez dovrà firmare degli ultimi documenti con i Red Devils. Piccole formalità burocratiche. Appuntamento a tra poco. L'ultimo step prima di volare a Milano, dove l'Inter e Antonio Conte lo aspettano. A braccia aperte.

VIDEO - SANCHEZ È A MILANO, DELIRIO DEI TIFOSI ALLO SBARCO DEL CILENO A MALPENSA

Sezione: Esclusive / Data: Mer 28 Agosto 2019 alle 11:00
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print