Con la retrocessione in B del Benevento si schiude anche la porta del prossimo futuro sportivo di Danilo Cataldi, centrocampista classe 1994 di proprietà della Lazio, in virtù di un contratto firmato fino a giugno 2020, ma in prestito nel corso di questa stagione in Campania: se il Benevento avesse centrato la permanenza in A, il club del presidente Oreste Vigorito avrebbe avuto in mano un obbligo di riscatto a 6 milioni euro, con la Lazio che, invece, avrebbe avuto un diritto di recompra a 9 milioni. La retrocessione ha vanificato, ovviamente, qualsiasi discorso.

Ed ora, cosa potrà succedere? Sicuramente, il giocatore tornerà alla Lazio, anche perché artefice di un’ottima stagione personale, dove ha collezionato 27 presenze in tutto, con 1 gol e 4 assist, mettendosi in mostra come centrocampista centrale, ma anche mediano davanti alla difesa e, in due occasioni, anche come trequartista. L’Inter, dal canto suo, conosce molto bene il giocatore, per averlo fatto seguire e osservare sia nella lunga militanza biancoceleste in Primavera, ma anche al Genoa e al Benevento appunto. Qualche approccio in passato c’è anche stato, dato che il giocatore piaceva, e piace ancora, a mister Stefano Pioli. Secondo quanto risulta ad FcInterNews.it, molto dipenderà dai programmi futuri della Lazio e dalla partecipazione o meno alla prossima Champions League. Solo dopo sarà deciso il futuro.

VIDEO - AMARCORD LAZIO-INTER: LO "SCORPIONE" DI IBRA

Sezione: Esclusive / Data: Lun 23 Aprile 2018 alle 19:31
Autore: Giuseppe Granieri
Vedi letture
Print