Quella di stasera, per Andrea Pinamonti, non sarà una partita come le altre. Il suo Empoli affronterà la sua Inter, e Andreazzoli ha tutta l'intenzione di puntare sul giovane canterano nerazzurro in prestito in Toscana. Ecco le sue dichiarazioni alla Gazzetta dello Sport.

Pinamonti, prima volta da ex con lo scudetto sul petto. Quanto l’ha cambiata questo titolo?

"Sono arrivato a Empoli con una consapevolezza maggiore rispetto agli altri prestiti. Anche grazie a Conte sono migliorato sotto l’aspetto mentale e oggi mi sento un giocatore diverso rispetto al passato".

Quanto è stato importante poter studiare da vicino la Lu-La?

"Difficile trovare spazio quando davanti hai l’attacco più forte della Serie A, ma mi reputo fortunato: Lukaku e Lautaro, ma pure Sanchez, erano i primi a darmi consigli quando magari sbagliavo, mettendomi a disposizione la loro esperienza".


Ha incrociato Inzaghi in estate: impressioni?

"E’ arrivato con grande entusiasmo e ha subito instaurato un grande rapporto con tutti i giocatori. Gli auguro il meglio da questa stagione. Come tecnico e come persona mi ha davvero colpito".

Felice per Dimarco?

"Molto, ha fatto un miglioramento esponenziale negli ultimi anni. Andare via dall’Inter era necessario per tornare da protagonista".

Sezione: Copertina / Data: Mer 27 ottobre 2021 alle 08:56
Autore: Alessandro Cavasinni
vedi letture
Print