"Buonasera redazione.....e voi pensate che questa squadra possa addirittura puntare allo scudetto?...dopo il gran C.LO!! di Roma...la prestazione casalinga contro la Spal(Real Madrid)...lo scippo di Crotone e la rullata presa stasera nel primo tempo col Bologna?...arrendetevi ILLUSI stiamo tornando nella nostra...da un pero non nasce una mela questi erano l'anno scorso e questi rimangono quest'anno...Skriniar Vecino e Borca Valero ?..non spostano gli equilibri, passata l'euforia iniziale ci sarà un ridimensionamento...Spalletti?.. farà quello che può, ma lo sa benissimo anche lui che non ha una grande squadra e con i suoi pipponi in conferenza stampa ci racconta la rava e la fava facendo intendere tutt'altro...credeteci pure anche quest'anno...a me ormai non mi incantano più".

Andrea

 

"Gentile Redazione, commentiamo per l'ennesima volta un'Inter davvero orribile, priva di gioco, determinazione e di qualità. Un pareggio immeritato sotto tutti i punti di vista, manovra lenta, compassata e priva di idee. Tutto questo, prima o poi, me lo sarei aspettato, avendo confermato buona parte della squadra dello scorso anno che ha ampiamente determinato la disfatta in campionato centrando un indecoroso 7° posto. Se si vuole veramente vincere e invertire un trend negativo che si conferma ormai da 7 anni, occorre che la Società provveda ad accrescere sensibilmente il tasso tecnico di una squadra veramente mediocre, acquistando dei nomi altisonanti, e non le solite promesse poi non mantenute (vedasi Gabriel)! Da appassionato interista sono profondamente deluso del mercato condotto, e pretendo già nella sessione invernale l'acquisto di 5 calciatori affermati in ambito internazionale, sostituendo i vari D'Ambrosio, Nagatomo, Gagliardini, Candreva, Joao Mario (oltre che i soliti Ranocchia, Santon ed Eder), con i vari Cancelo (da recuperare al più presto, Hector, Vidal, Draxler e Sissoko). Con questi innesti di caratura internazionale si potrebbe auspicare alla conquista di un titolo; viceversa, si continuerà a galleggiare nell'anonimato come lo scorso anno e sarò costretto, in difetto, a non rinnovare alcun abbonamento sportivo. Amareggiato e deluso da 7 anni, porgo cordiali saluti".

Riccardo

 

"Buonasera... scrivo due righe più per rabbia che per razionalità.. Ma obbiettivamente mi domando... ma dove vogli andare??? Io sinceramente credo che se con il Bologna non porti a casa il risultato, come credi di poter solo pensare di arrivare in fondo con una posizione di classifica che ti permetta di entrare in champions??? Mi viene da sorridere quando sento quei pagliacci dei vostri colleghi(anti inter chiaramente) insinuare e gufare dicendo che l'Inter quest'anno può vincere lo scudetto.... poveri illusi!!!! Qui c'è da lavorare e tanto!!!! Intanto domenica vengo a San siro da 400 km di distanza a vedere la partita e spero vivamente di non pentirmi. Buonanotte a tutti... amala e speriamo bene ..".

Marco

 

"Non poteva durare la cuccagna: primi in classifica con il gioco espresso e la squadra a disposizione era una bestialità. Siamo una squadra monocorde, manca chi possa cambiare la partita nei momenti di difficoltà; il gioco non scorre, con un centrocampo fatto di buoni giocatori ma nessuno di livello alto;non siamo aggressivi per niente, tutti entrano molli nel pallone; il trequartista Joao Mario è imbarazzante: un fichetta che tocca la palla con insopportabile leziosità e si rifiuta di tirare in porta; Perisic è solo un buon giocatore ( Mou ha proprio ragione) e non un fuoriclasse: fa cose meravigliose, ma è un incostante cronico.; la squadra è sempre lunga; il cross compulsivo di Candreva da sui nervi; Icardi è sempre troppo solo in area: Candreva e Perisic sono due centrocampisti offensivi, non punte; la panchina è corta e manca di qualità. In definitiva: la squadra è incompleta e la campagna acquisiti finita quando avrebbe dovuto decollare è la causa di tutto ciò. Ho paura del domani:essere vittime del partito comunsita cinese non è una bella situazione da vivere. Se dovesse perdurare questo stato di cose,speriamo che Suning si comporti in modo serio e trovi un acquirente adeguato. Saluti".

Daniela

 

"Gentile redazione, vi scrivo subito dopo la partita col Bologna , stiamo peggiorando di partita in partita. ...il secondo tempo con la Spal, il Crotone e oggi che onestamente non meritavamo nemmeno di pareggiare. ...troppo lenti, siamo troppo lenti in tutti i settori del campo, difficoltà nel controllare la palla, non riusciamo a giocare di prima veloce, gli avversari arrivano sempre prima sul pallone...Verdi un folletto imprendibile ci ha fatto ammattire per novanta minuti. ....purtroppo i nostri limiti stanno venendo fuori e questo purtroppo si sapeva, d'altronde dopo un mercato del genere ( di cui salvo Skriniar e un po Vecino ), non c'era da stare tranquilli. ....dunque il nostro problema maggiore è il centrocampo, per porre rimedio bisogna aspettare gennaio, nel frattempo per porre rimedio il mister Spalletti dovrebbe trovare il coraggio di attingere dalla primavera dove c'è un calciatore che andrebbe benissimo, ZANIOLO. ...giocatore universale, a tutto campo , trequartista, incontrista , piedi buoni, .....dice che Spalletti vuole giocatori pronti. ...Borja Valero uno di quei giocatori pronti mi sembra che non sia tanto all'altezza della situazione. ....un po di coraggio cacchio!....Proviamo ZANIOLO e vedrete che non uscirà più dalla prima squadra. ...lo stesso dicasi di Candreva , ....abbiamo Caramoh, uno sveglio veloce con grande dribbling. ....per non parlare di Miranda, ...insicuro perde tanti contrasti con l'avversario e poi è lento. ....abbiamo Vaneusdhen, un centrale coi fiocchi richiesto da tanti club. ....un po di coraggio nelle scelte mister Spalletti. ....perché prima di tutto viene il bene dell'Inter. ......amala. ..".

Francesco

 

"Finalmente. La squadra era abbastanza buona l'anno scorso, lo stesso quest'anno. Ma non si possono regalare giocatori. Handanovic, malgrado i miracoli, non è capace di gestire palla con i piedi. Miranda ...... fa quasi peggio di Handanovic: o la dà ad un metro o la butta via. Nagatomo, che continuo a dire essere giocatore ottimo per 30 minuti ogni 5 partite, bada al sodo, ma solo al sodo: le palle che tocca sono tutte fuori campo. Se anche dovesse trovarsi a 3 metri dalla porta spalancata la butterebbe fuori. Joao Mario, poverino mi fa quasi tenerezza: è più molle di un bambino, sembra che gli avversari gli debbano lasciare la palla perchè altrimenti ci rimane male. E ovviamente non gliela lasciano, mai. Icardi, un mistero. Fa 3 partite da fenomeno e 2 in cui anche un semplice stop senza pressione non gli riesce. Vedere Crotone e Bologna, una schifezza. Da cui, l'importanza dei cambi: Brozovic, malgrado cerchiamo di convincerci che è un ottimo giocatore, è evidentemente o senza intelligenza o senza attributi. Ma qualcosa manca sempre. Eder corre tanto ma per farlo rendere bisognerebbe farlo giocare sempre. In difesa 2 acquisti e 2 mezzi infortuni, e mezzi giocatori che devono capire come muoversi. Ci rimane Ranocchia. Avremmo anche Pinamonti, Karamoth, Vanhausen, ma sono troppo giovani e non possiamo bruciarli. Allora chi gioca? Le conseguenze: dietro si fa fatica ad impostare. A centrocampo non c'è fosforo e Valero non può ammazzarsi avanti e indietro. Davanti Candreva fa 1 partita si e 2 dove continua ad incartarsi o a tirare contro il primo uomo a 3 metri. Soluzioni? Io ci provo, amala". 

Matteo

 

"Buon giorno,ci sono sempre le stesse domande senza risposte che ruotano intorno al mondo inter. E' risaputo che le squadre di Spalletti giocano un buonissimo calcio,forse non avra gli uomini congeniali per vari motivi pero sa tirare fuori il meglio da ognuno,cosi dicono i conoscitori di calcio.Squadra nuova ,giocatori nuovi si devono ancora conoscere,qualcuno li avra pur presentati,piacere sono borja ,piacere sono Vecino ,ma io e te gia ci conosciamo a ok conosciamo gli altri .Poi vedi il milan che con 27 mila giocatori nuovi solo un non conoscitore di calcio come me direbbe che gioca peggio,ma me lo sono fatto dire da quelli che sanno e hanno detto che ho ragione il milan gioca meglio...(anche il bologna)Quindi la domanda è sempre la testa :cosa succede a chi scavalca le porte di appiano....il mistero dura da anni e forse durera per tanti anni ancora". 

Mario

 

"Nuovo anno vecchie abitudini, nel giro di 180 minuti i fantasmi dell’anno passato sono tornati a tormentarci. La squadra è risultata appesantita nelle gambe e nella testa (quanto fanno male i complimenti, Luciano ha perfettamente ragione). La situazione non è drammatica ma forse fino ad oggi abbiamo raccolto più di quello che avremmo realmente meritato. Sia a Crotone che con il Bologna è mancata la testa, la cattiveria la sana voglia di fare bene. Perisic e Icardi sono tornate le prime donne che si muovono solo con la palla tra i piedi e che aspettano il passaggino dai compagni, Candreva ha subito un’involuzione preoccupante (Cross dalla trequarti alla Pasquale e calci d’angolo battuti bassi bassi bassi altezza media 1.50 sul primo palo PERCHE?). Ieri sera ho visto anche alcune imprecisioni di Spalletti (non sono un allenatore non mi ergo a tecnico tattico ma alle volte credo basti un po’ di buon senso) come Vecino al posto di Gagliardini in una partita di lotta…non me ttere subito Eder al posto di uno dei due esterni appannati e altezzosamente leziosi e magari dare così spazio a un giocatore che merita sicuramente più spazio. Joao Mario è stato lento, moscio e prevedibile ed ha avuto anche il merito di ciccare una palla da spingere in rete sullo 0 a 0. I cambi sono stati tardivi e poco incisivi, alle volte fare anche tre cambi in una volta può servire a dare una bela sveglia alla squadra. Il tecnico di Certaldo ieri mi è sembrato spentino e poco reattivo in quel di Bologna, avrei voluto vederlo sbranare i giocatori per l’ennesima giocata superficiale fare urlacci e sfuriate, forse sarebbero servite. Credo abbia preferito un approccio più soft per non incrinare l’equilibrio che si sta andando a creare. Insomma un Inter bruttina che ha soffiato via i tre punti ad un Bologna operaio pieno di ragazzini con la fame, che avrebbe meritato la vittoria. Serve, urge, impelle una svegliata collettiva! Quest’anno affrontare tutte le partite come finali forse non basterà ad entrare in Champions League ci sono solo 4 posti ma i primi due spettano e andranno a Juve e Napoli i restanti due saranno contesi tra Roma, Milan, Lazio e Inter (forse). Insomma se Bologna servirà per crescere ben venga ma che si inizi sin da subito a strigliare i vari fenomeni che compongono la nostra compagine, delle belle panchine “per fare rifiatare” potrebbero esse educative… Amala sempre! Ma quanto ci fa penare… PS: ma un Verdi così o un Pellegri oppure un Lazzarri ci fanno così schifo solo perché non provengono da paesi esotici… dimenticavo grazie a www.fcinternews.it!".

Andrea

 

"Gentile Redazione, l'"effetto Spalletti" alias l'effetto fortuna è finito. Ieri sera messi sotto da un Bologna umile e voglioso. Rigore INESISTENTE e giocatori imbalsamati. Forse che il preparatore della squadra punta alla volata scudetto (salvezza?) che sicuramente faremo con napoli e juve, sta di fatto che esattamente come la scorsa stagione, abbiamo 11 amebe che si trascinano per il campo. Cinque vittorie consecutive? mantenere la vetta per due giornate? Far sputare sangue (sportivo) agli avversari? Maddechè! Sicchè per un mese mi son sentito dire che una squadra vince o perde per l'allenatore che ha..... Sicchè si può imbastire una squadra decente (non vincente, si badi, ma decente) con due conchiglie e uno specchietto. Prego i laudatori di professione di Spalletti, della squadra e della società, di andarsi a rivedere le strazianti 5 partite giocate finora. A parte la reazione con la Roma (dannatamente sfortunata con tre pali, ma questo non dipende da noi) le altre partite non sono state mai facili per manifesta stanchezza da scazzo. Gli altri, si chiamino fiorentina o crotone, ci mangiano in testa. E se davanti si trovano un Candreva, un D'Ambrosio o un joao mario è la festa della cuccagna! Figurone e sette garantito al fantacalcio. Il mio rosicamento è stato solo lenito dalle vittorie ma ne ho viste tante che sapevo che il "fenomeno inter" si sarebbe afflosciato (in verità davo più credito alla squadra: credevo che si autodistruggesse a metà campionato come il Mancini bis)come un souffle mal riuscito. E sì perchè gli ingredienti non sono buoni. Economici e perciò non da alta scuola di cucina ma da mensa dei poveri. Ci siamo affidati a una banda di peracottari che per anni hanno sventolato lo spauracchio del FFP (tale è. Bussare allo sceicco Al Kelaifi) per poi rinfilarsi nel cono d'ombra del Partito Comunista Cinese che impone di non investire. Beh allora andatevene! Se non siete in grado di competere col calcio che conta perchè non potet e spendere come le big d'Europa, allora siate gentili: sloggiate! E chissenefrega se mi danno del catastrofista: quest'anno, con le figurine Panini che tutti i bambini scartano, difficilmente ci si qualifica in Champions. Nonostante il regalo UEFA del quarto posto. Lo vado ripetendo da anni: non si fanno le nozze coi fichi secchi".

Ernesto

 

"Buongiorno, vorrei porvi una domanda: ma sono solo io che vedo le partite in un certo modo o nei media c'è qualcosa che non quadra. Mi spiego: se analizzo le partite giocate finora, la famosa mano di Spalletti francamente faccio fatica a vederla. Io capisco che con i fichi secchi non si va da nessuna parte ma perdio allora cambia qualcosa!!!!!!! Lo sapete cosa c'è di diverso tra le partite con la Spal, il Crotone ed i primi settanta minuti con la Roma?? Il risultato. Io continuo a vedere una squadra che va a due all'ora, che sbaglia passaggi che neanche in promozione..., stessi giocatori che fanno sempre gli stessi errori. Ma insomma che partite vede il Sig. Spalletti?? Candreva che non si accentra mai, non fa un cross degno di questo nome e per farlo ci pensa sempre venti minuti, Joao Mario che non ho ancora capito in che ruolo sia meglio farlo giocare perchè è ovvio che se il trequartista è lui siamo rovinati, Nagatomo fa quello che può con i mezzi che ha, Bozovich che quando gioca sembra sia passato di li per caso, Perisic che gioca venti minuti a partita.... e ne avrei ancora!!!L'unico con un po di velocita di esecuzione è Eder e naturalmente sta in panchina. Insomma non capisco che calcio vede il nostro allenatore. Il 4-2-3-1 è obbligatorio per Legge o magari, visto che sono tre anni che ce la menano con sto modulo e non siamo arrivati a nulla, si potrebbe pensare a un 4-3-3 con Eder o Karamoh al posto di Candreva(il sogno della mia vita)o additittura un 4-4-2 con Perisic e Karamoh (molto veloce e scattante) ed Eder e Icardi(finalmente in compagnia in area) centrali??? Perchè se il gioco che riusciamo a produrre è questo ho l'impressione che a Gennaio saremo di nuovo li fuori da tutto. Scusate se mi sono dilungato troppo ma quando è troppo è troppo e francamente noi che andiamo in sessanta mila a San Siro per una partita con la Spal meritiamo una sguadra migliore. Grazie".

Fabrizio

Sezione: Visti da Voi / Data: Mer 20 Settembre 2017 alle 20:11 / articolo letto 8557 volte
Autore: Redazione FcInterNews.it