Clima elettrico a San Siro nella notte del derby d’Italia. "Basta una scintilla, la spintarella tra Padelli e Dybala, per scatenare una zuffa al rientro negli spogliatoi a fine primo tempo con protagonisti pure Bentancur, Asamoah e Bonucci i cui bollenti spiriti sono stati placati da Lele Oriali, che il capitano della Juve oggi ritroverà al fianco di Roberto Mancini in Nazionale", si legge su Tuttosport. Dove poi si fa anche una fotografia agli spalti: le attenzioni - si legge sul quotidiano torinese - sono canalizzate tutte su Antonio Conte, l’uomo dei primi tre scudetti bianconeri, oggi primo antagonista dell’egemonia della Vecchia Signora in Europa. All’allenatore dell’Inter sono stati riservati fischi e un paio di cori insultanti dallo spicchio del settore ospiti. Antipasto di tutto questo uno striscione appeso nei pressi dello stadio in cui gli si addebitava scarsa coerenza per i trascorsi a Bari da leccese e il presente interista dopo gli anni alla Juve. E conclusione, dopo il successo bianconero, con l’ironico "Salta con noi, Antonio salta con noi" che ha chiuso la serata. 

Sezione: Rassegna / Data: Lun 07 ottobre 2019 alle 09:00
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
vedi letture
Print