Voti morigerati agli interisti anche sulle pagine del Corriere dello Sport. Il quotidiano romano premia Lukaku ed elogia Young.


Handanovic 6 Parate facili su Traore e Obiang. Sul 2-1 non può niente.  
 
Skriniar 6,5  Alla ventottesima stagionale consecutiva dal 1’, mura una grande occasione di Boga e mostra sicurezza.  
 
De Vrij 6  Di nuovo titolare dopo aver sconfitto il virus, tiene bene, anche se rischia il rigore su Raspadori.  
 
Darmian 6  A quaranta giorni dall’ultima volta nella formazione iniziale, è sotto pressione. Se la cava senza correre grossi rischi.  
 
Hakimi 5  Parecchie volate a destra senza far male. Perde la palla del 2-1 e nel finale sbaglia l’assist per il 3-1.  
 
Barella 6,5  Solito moto perpetuo. E’ quello che ha più gamba in mezzo e mette il piede nell’azione del raddoppio. Ammonito e diffidato, contro il “suo” Cagliari non ci sarà.  
 
Eriksen 5,5  Non fa la mezzala, ma il sostituto dello squalificato Brozovic. Poca regia e molta interdizione, non la specialità della casa. Non brilla ed esce un po’ scontento.  
 
Sensi (14’ st) 6  Dà il suo apporto senza tirare indietro la gamba. Cambio prezioso.  
 
Gagliardini 5,5  In mezzo qualche erroretto qua e là. Rincorre, si stanca e con il pallone tra i piedi non fa male.  
 
Vecino (25’ st) 6  Riprende confidenza con il campo. Utile senza squilli.  
 
Young 7  A sinistra con personalità: sforna l’assist per l’1-0, punta in continuazione Toljan e quando deve difendere, c’è. Non fa rimpiangere Perisic.  
 

R. Lukaku 8  Firma la prima rete stagionale di testa in A, la numero 27 del suo 2020-21. E’ lui l’uomo dello scudetto: si batte sui palloni alti, aiuta la squadra, serve assist e... segna.  
 
L. Martinez 7  E’ spesso nel vivo. Partecipa all’azione dell’1-0 e realizza il raddoppio superando così le 14 reti dello scorso anno. Ormai è un top player.  
 
Sanchez (32’ st) 5,5  Sbaglia un gol facile.  
 
Conte (all.) 7  Vantaggio in doppia cifra sulle inseguitrici e tricolore al sicuro. L’Inter è concreta; per il bel gioco... ripassare. 
 

VIDEO - TRAMONTANA: “SQUADRA STANCA, ABBIAMO MESSO IL PULLMAN. CHE DIFFERENZA BROZOVIC E GAGLIARDINI. MA CHE VUOI DIRE CON QUESTI NUMERI?”

Sezione: Rassegna / Data: Gio 08 aprile 2021 alle 09:12 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print