"Vidal è solo la punta dell’iceberg di una doppia sessione di mercato, quella dello scorso gennaio e quella estiva, che, finora, non sta dando gli effetti sperati". Il riferimento del Corriere dello Sport, ovviamente, è per Christian Eriksen e Achraf Hakimi, due investimenti che per ora non stanno ripagando per motivi diversi lo sforzo fatto.

"Il primo, anche dopo i 4’ concessi… da Conte mercoledì sera, è da considerare ormai fuori dai giochi, come aveva già fatto intendere Marotta prima del Torino - si legge -. Le prossime settimane, insomma, serviranno più che altro per trovare una squadra con cui mettere in piedi uno scambio. Per il marocchino, evidentemente, i discorsi sono diversi. Ha solo 22 anni e quindi tutto il tempo per far fruttare l’investimento (40 milioni) dello scorso giugno. Le sue doti sono fuori discussione, ma sta pagando l’adattamento ad un campionato più tattico rispetto a Liga e Bundesliga". A ciò si aggiungono le prestazioni non eccezionali neppure di Young e Kolarov: l'inglese inzia a sentire i suoi 35 anni, mentre il serbo ha deluso da centrale.

VIDEO - ACCADDE OGGI - 27/11/2002: POKER AL NEWCASTLE, RECOBA CHIUDE CON UN COLPO STRABILIANTE

Sezione: Rassegna / Data: Ven 27 novembre 2020 alle 09:24 / Fonte: Corriere dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print