Trasferta cruciale per l'Inter quella di oggi a Firenze? Forse sì. E per Conte non sarebbe la prima volta. "La prima situazione è datata 2011-12: stagione del debutto alla guida della Juve, in cui avrebbe bruciato le tappe. Proprio a Firenze la sua squadra svoltò, a marzo: arrivava al Franchi reduce da 4 pareggi(Milan ok, ma poi Chievo, Bologna e Genoa) schiantò i viola 5-0 e da lì in poi infilò 9 vittorie su 10, di cui le prime 7 consecutive - ricora la Gazzetta dello Sport -. Anche due anni dopo prese il volo dopo Firenze: i tifosi viola ancora ricordano la rimonta in 15’ da 0-2 a 4-2 e il tris di Giuseppe Rossi. C’era Montella in panchina, c’era Borja Valero in mediana, ma della Fiorentina. Dopo quella scoppola, Conte si ritrovò terzo a -5 dalla Roma, rispose con 12 vittorie di fila e 102 punti finali".

Sezione: Rassegna / Data: Dom 15 Dicembre 2019 alle 09:19 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print