La Gazzetta dello Sport riporta oggi il De Boer pensiero, quello comunicato al gruppo in uno dei suoi primi discorsi: non ci sono stelle in questa squadra, siamo tutti uguali e del passato non mi interessa perché si riparte sulla stessa linea. "Il concetto, semplice ma chiaro, è volto a cancellare eventuali gerarchie del passato anche per avere da tutti la stessa condivisione del progetto visti i tempi ristretti e visto il mercato aperto ancora un paio di settimane - spiega la rosea -.

Il gruppo ha risposto bene a Limerick giocando per 90’ come aveva chiesto l’olandese nei primi allenamenti alla Pinetina. De Boer sta valutando anche tutti i giovani aggregati alla prima squadra e ha osservato con molto interesse gli altri della Primavera durante la partitella in famiglia di ieri mattina".

Sezione: Rassegna / Data: Lun 15 agosto 2016 alle 09:00 / Fonte: Gazzetta dello Sport
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
vedi letture
Print