Il Corriere della Sera punta i fari sulle difficoltà delle squadre italiane a cedere i propri giocatori ritenuti in esubero. Ovviamente si fa il nome di Icardi per l'Inter, ma anche di Donnarumma per il Milan o di Higuain per la Juventus. L'agente Giovanni Branchini prova a spiegare perché è tanto complicato fare operazioni in uscita. "Se hai i soldi, è più facile comprare i calciatori che cederli. Da sempre. È come andare a fare shopping con la borsa piena di denaro: vedi in vetrina ciò che ti piace e lo acquisti. Per vendere i giocatori, invece, occorre qualcosa che pochi hanno: la programmazione. Bisogna avere le idee chiare già prima del mercato. Al contrario molti club pensano a rafforzarsi e aspettano che, con il passare del tempo, si verifichi una congiunzione astrale tale per cui arrivino offerte allettanti per i loro giocatori". Sempre secondo Branchini "ormai i compensi nei nostri grandi club sono così elevati che è difficile convincere un giocatore a cambiare squadra prospettandogli un consistente aumento d’ingaggio".

VIDEO - ALEXIS SANCHEZ IDOLO DEL CILE, QUANTE MAGIE CON LA "ROJA"

Sezione: Rassegna / Data: Mar 20 Agosto 2019 alle 12:44
Autore: Redazione FcInterNews.it / Twitter: @Fcinternewsit
Vedi letture
Print