Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara di Champions League contro la Lazio, l'allenatore dello Zenit, Sergei Semak ha ammesso di essersi più volte ispirato al calcio italiano, dicendosi 'seguace' di Luciano Spalletti, con il quale ha lavorato ai tempi in cui l'allenatore di Certaldo sedeva sulla panchina dei russi. "Indicazioni sul calcio italiano dall'esperienza con Capello in Russia? Certo assolutamente. In primis la mia fonte d'ispirazione è stato Spalletti: ci ho giocato allo Zenit e sono stato un suo collaboratore. Capello lo ricordo con piacere, è stato un onore per me averlo al mio fianco". 

VIDEO - ACCADDE OGGI - 23/11/1988: BAYERN-INTER, L'ALTRO 0-2. IL GOL DI BERTI ENTRA NELLA STORIA NERAZZURRA

Sezione: News / Data: Lun 23 novembre 2020 alle 19:55
Autore: Egle Patanè / Twitter: @eglevicious23
Vedi letture
Print