Lukaku, ma non solo. Il centravanti belga non è l’unico nome sul taccuino di Conte. che aspetta novità sul fronte Edin Dzeko. L’Inter - ricorda Tuttosport - ha l’intesa col bosniaco da settimane, ma la distanza fra la richiesta della Roma e la sua offerta è ancora ampia, di circa 7-8 milioni (20 contro 12-13). E’ possibile che a metà strada - 15 milioni bonus compresi - si trovi l’intesa. Ma se l’Inter non ha ancora chiuso - si legge sul quotidiano torinese - è perché prendere l'ex Wolfsburg significa fare la prima mossa in un domino di attaccanti che finirà anche per favorire la Juventus sul fronte Icardi. Comunque sia, da venerdì, una volta rientrati in Italia, Marotta e Ausilio prenderanno contatti diretti con i capitolini per definire l’operazione.

Detto dell’attacco e dell’eventuale, l'Inter dovrà concentrare le sue forze su un centrocampista d’assalto, un innesto dipenderà dalla cessione di Nainggolan. Il belga ha avuto qualche richiesta dalla Cina - Dalian Yifang e Shanghai Shenhua - e chissà che non sfrutti questi giorni a Nanchino per approfondire, ma la sua situazione familiare con la moglie che da qualche settimana sta combattendo un tumore, non sembra far propendere a un addio con destinazione così distante dall’Italia. Se però l’Inter e Nainggolan dovessero trovare la soluzione giusta, allora i nerazzurri potrebbero tornare a farsi sotto su un pupillo di Conte, ovvero Vidal del Barcellona.

VIDEO - GABIGOL NON SI FERMA PIU' E BATTE ANCHE IL VAR

Sezione: News / Data: Lun 22 Luglio 2019 alle 09:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print