Nel 2005 gli 'rubò' il posto di titolare dell'Inter, senza più restituirglielo. E probabilmente cambiò così la storia dell'Inter. Da panchinaro proveniente dal Chievo, Julio Cesar sostituì Francesco Toldo nella squadra allenata da Roberto Mancini e relegò un 'pezzo storico' del calcio italiano alla panchina. Oggi, intervistato da A Bola, l'ex vice-campione d'Europa ha parlato dell'amico che oggi gioca nel Benfica a 36 anni e ha speso complimenti nei suoi confronti: "Ci vogliamo bene, ha prevalso sempre il grande rispetto tra noi. L'Inter è stata fortunata ad averci entrambi nello stesso periodo. Julio è un bravissimo ragazzo, un professionista molto serio che lavora con grande entusiasmo. Merita fiducia, è un grande portiere. Bravissimo con i piedi, molto veloce nelle uscite, ha temi di reazione molto brevi tra i pali". 

Per Toldo, l'ex collega è ben lungi dal ritirarsi: "Un portiere che sa gestirsi e curarsi dai problemi fisici è ancora al top a 36 anni. Lui lo è, per me è ancora giovane".

Sezione: News / Data: Mer 7 Ottobre 2015 alle 17:12 / articolo letto 5232 volte / Fonte: A Bola
Autore: Redazione FcInterNews.it