La rete decisiva nel derby come turning point dell'esperienza nerazzurra di Christian Eriksen? Intervistato dal quotidiano EkstraBladet, Toke Sundaard, presidente dell'Inter Club ufficiale della Danimarca, si dice scettico in merito. "Potrebbe portargli un po' più di fiducia e qualche partita da titolare, ma non riesce a superare gente come Nicolò Barella e Marcelo Brozovic. La maggior parte del gioco dell'Inter passa dal croato, quando non c'è la squadra non riesce a giocare altrettanto bene. Spero però che Eriksen possa ripartire, così che l'Inter possa anche recuperare un po' dell'investimento. Potrebbe ad esempio partire titolare col Benevento: non è un avversario difficilissimo, quindi forse Antonio Conte lo proverà dall'inizio. Tuttavia, non è qualcosa su cui voglio mettere molti soldi: sarei molto sorpreso se Eriksen partisse titolare in un big match".

Sundaard sottolinea come l'atteggiamento di Eriksen non giochi molto a suo favore: "Eriksen non è stato decisivo e probabilmente non si adatta particolarmente bene al modo in cui gioca Conte. Penso che il suo atteggiamento sia un grosso problema. Non dimostra mai uno spirito davvero combattivo. Conte vuole questo nei suoi giocatori. Brozovic fa gesti e grida. Puoi vedere molte espressioni facciali sul suo viso. Lo stesso con Vidal. A Conte piacciono i guerrieri". 

VIDEO - NERAZZURLI - ERIKSEN RISOLVE IL DERBY, ESULTANZA SFRENATA IN CASA ZANETTI

Sezione: News / Data: Gio 28 gennaio 2021 alle 03:30
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print