Vincenzo Spadafora, ministro dello sport, ha intenzione di chiedere 1,5 miliardi per l'utilizzo delle risorse del Recovery Fund proprio in ambito sportivo. "Il nostro ministero si sta già concentrando nella richiesta di almeno un miliardo di euro che possa essere complessivamente indirizzato all’impiantistica sportiva - ha dichiarato in commissione Cultura della Camera -. La seconda linea di intervento che proporremo, per un altro mezzo miliardo di euro, la stiamo strutturando in progetti sociali e culturali territoriali che vedano il coinvolgimento dei più giovani e delle Società e Associazioni sportive dilettantistiche. Sull’impiantistica sportiva serve un lavoro enorme. Bisogna colmare il gap col resto d’Europa. Non si tratta solo di realizzare nuovi impianti o ristrutturare quelli esistenti, ma bisogna avere come obiettivo una revisione delle strutture che possa portare a una transizione al digitale mettendosi al pari di altri Paesi europei".

"Oltre alle infrastrutture bisogna anche pensare alle persone - ha sottolineato Spadafora, come raccolto da Calcio e Finanza -, per contribuire al recupero del sistema sportivo all’indomani di una complicata e drammatica emergenza.Tutto questo si accompagna alla necessità che abbiamo di disegnare una strategia complessiva del mondo dello sport, molto spesso finora a breve termine e senza una visione strategica. Ecco perché nelle prossime settimane continueremo l’ascolto e il confronto costante con tutte le rappresentanze del mondo dello sport, dai vertici nazionali fino a quelle articolate in modo più vario".

VIDEO - IL NEO INTERISTA JURGENS IMITA IL GOL DI MAICON ALLA JUVE

Sezione: News / Data: Mar 22 settembre 2020 alle 19:26 / Fonte: Calcioefinanza.it
Autore: Alessandro Cavasinni / Twitter: @Alex_Cavasinni
Vedi letture
Print