"L'Inter è un ibrido difficile da capire, emotivamente instabile. La definirei una squadra ambigua come la partita contro il Toro". Lo ha detto, nel corso di un'intervista a La Repubblica, Aldo Serena, grande ex bomber nerazzurro, che poi ha allargato il suo orizzonte visiva all'intera Serie A: "E' un campionato atipico, anomalo, dipende ovviamente dal virus. Però è un torneo intrigante, con questo Sassuolo incredibile, con Milan e Napoli secondo me fortissime. Dopo 9 anni di assoluto dominio juventino, un po di varietà non guasterebbe". 

Parlando della straordinaria longevità sportiva di Zlatan Ibrahimovic studiata anche nelle università di Pittsburgh e Chichester, Serena ha dedicato un pensiero a due altri fenomeni: "Io avrei proposto per quel tipo di indagine Vierchowod e Matthaeus. Il primo, da fermo, arrivava al limite dell’area partendo dalla linea di porta con tre soli balzi. E il tedesco, quando scattava, alzava le zolle del campo. Fenomeni della natura". 

Sezione: News / Data: Mar 24 novembre 2020 alle 18:30
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print