Ospite in collegamento con Sky Sport 24, Enrico Ruggeri, noto cantautore e tifoso interista, spoega così del suo innamoramento per l'Inter: "Da bambino ho avuto la fortuna di vivere l'epopea della Grande Inter - racconta -. Il destino mi ha ingannato perché mi ha fatto pensare che avrei tifato una squadra di successo, invece nei 40 anni successivi è andata diversamente". 

Il discorso si sposta sulla stretta attualità, nello specifico al futuro di Eriksen, sempre più lontano da Milano: "Io lo terrei, anche se questi primi mesi non sono stati esaltanti - dice Ruggeri -. In Italia sono stati casi di grandi campioni che non hanno fatto bene subito, vedi Platini. L'Inter di adesso ha un'ossatura, manca chi inventa, e quello potrebbe essere Eriksen". 

In chiusura, Ruggeri inquadra così Inter-Juve, big match in programma domenica sera a San Siro: "L'Inter può battere o essere battuta da qualsiasi squadra. Per i nerazzurri, le fatiche fatte per battere il Crotone sono identiche a quelle per battere la Juve. Il derby d'Italia rimane la madre di tutte le partite per mille motivi, uno dei quali la lotta per lo scudetto. Fossi romanista o milanista, tiferei inter"

VIDEO - L'INTER PARTE PER FIRENZE: QUALE FORMAZIONE PER DOMANI?

Sezione: News / Data: Mar 12 gennaio 2021 alle 17:18
Autore: Mattia Zangari / Twitter: @mattia_zangari
Vedi letture
Print