"La fatica non si compra", ama ripetere Marcelo Bielsa. Una frase che ha ispirato Javier Zanetti: "Esattamente. Le cose che richiedono il massimo dello sforzo sono anche le più belle da ottenere". Bielsa e Zanetti come padre e figlio, come maestro e allievo, non solo come allenatore e giocatore. Zanetti, in molte interviste rilasciate in passato, non ha mai nascosto la sua immensa stima per il tecnico di Rosario. Fino al paragone con Mourinho: "Il portoghese non lascia niente al caso, analizza tutti i dettagli. E quando si va in campo sa dove colpire la squadra rivale. In questo senso è molto simile a Bielsa". Ma quando gli chiedono quale sia il miglior allenatore che abbia mai avuto, Zanetti risponde così: "Senza dubbio Bielsa, poi Cuper e Mourinho". Il Capitano spiega perché: "Bielsa mi ha insegnato come vivere e interpretare il calcio". Un allenatore che in Argentina (e in Cile) gode di ottima fama, tanto che a Rosario, la sua città natale, gli hanno pure dedicato lo stadio. 

Sezione: News / Data: Mer 15 Giugno 2011 alle 19:53 / articolo letto 19130 volte
Autore: Guglielmo Cannavale