Nei giorni scorsi, in Germania, sono circolate voci su un imminente accordo con l'Inter per diventare il nuovo responsabile scouting, voci poi smentite dallo stesso club nerazzurro. Adesso, ai microfoni di Kicker, Lutz Pfannenstiel si espone in prima persona sul suo futuro spiegando che l'ipotesi italiana non è accantonata a priori: "L'Inghilterra è sempre un'opzione, anche l'Italia e gli Stati Uniti sono attraenti. Voglio vedere un progetto, l'opportunità di sviluppare qualcosa. Non voglio sedermi in un nido già costruito, voglio costruire qualcosa da solo", spiega l'ex ds del Fortuna Dusseldorf. 

Pfannenstiel coglie l'occasione per togliersi qualche sassolino dalla scarpa relativamente al divorzio col Fortuna e le critiche subite: "In questo settore, è ovvio che tu, come membro del consiglio, sarai criticato perché la squadra lottava per non retrocedere. Ma se le critiche sfociano in puro odio e minacce contro la mia famiglia, se valori fondamentali come il rispetto e la decenza vengono ignorati, a un certo punto la misura diventa colma". 

Sezione: News / Data: Mer 12 agosto 2020 alle 20:09
Autore: Christian Liotta / Twitter: @ChriLiotta396A
Vedi letture
Print